Soldatini di piombo
Home Soldatini Inglesi Soldatini Francesi Soldatini Italiani Altri Soldatini

 

GRANATIERI A CAVALLO DELLA GUARDIA
 
TROMBA
 
FRANCIA 1808

 

L'uniforme dei granatieri a cavallo della Guardia si differenziava da quella dei granatieri a piedi per tre particolari: le spalline, che erano dorate di giallo; il berrettone, senza la placca di ottone sulla fronte, e il cinturone, che nella fanteria era esclusivo degli ufficiali, mentre nei granatieri a cavallo veniva portato anche dalla truppa. Per il resto le due divise erano identiche, con una giacca blu abbinata a gilet e pantaloni bianchi, berrettone nero sormontato da un vistoso pennacchio, alti stivali di cuoio nero. I cavalli dei granatieri della Guardia erano quasi sempre scuri; nelle parate, la sella veniva ricoperta da una gualdrappa blu filettata d'oro e abbellita nei due angoli posteriori da una granata dorata sostituita dopo il 1808 dalla corona imperiale. I musicisti montavano destrieri bianchi con gualdrappa rossa e dorata.

 


 

Le trombe trasmettevano al reggimento gli ordini degli ufficiali mediante sequenze di squilli rigidamente regolamentate. Come gli altri musicisti, indossavano una divisa molto vistosa, ornata con nastri e decori dorati che li rendevano immediatamente riconoscibili dalla truppa. Nei granatieri a cavallo della Guardia l'uniforme di gala comprendeva una giacca azzurro chiaro con pettiglia rossa, un gilet bianco, pantaloni anch'essi bianchi e alti stivali neri. Il copricapo, un berrettone di pelo nero di pecora, era ornato da un pennacchio rosso e bianco e da un cordone bicolore.

 


 

CENNI STORICI
 

Il reggimento dei granatieri a cavallo della Guardia Imperiale fu costituito mel 1804 a partire dal suo equivalente della Guardia consolare. Nonostante il cambio di nome, la struttura dell'unitÓ rimase la stessa, con uno Stato Maggiore da cui dipendevano quattro squadroni di due compagnie ciascuno. Nel settembre del 1805 un decreto imperiale stabilý che il reggimento dei granatieri a cavallo fosse integrato da uno squadrone di veliti (fanti leggeri) cui presto se ne aggiunse un secondo di rinforzo. Il compito delle due unitÓ era di colmare i vuoti che via via si aprivano nelle compagnie ordinarie; pertanto i loro ausiliari erano istruiti a parte e si univano al resto del reggimento solo durante le marce. Nel 1811 i due squadroni di veliti furono soppressi e con i loro uomini venne organizzata un'unitÓ di granatieri che partecip˛ con perdite pesantissime alla campagna di Russia. In sua sostituzione, nel 1813, furono istituiti nell'ambito della GIovane Guardia due squadroni di granatieri a cavallo che andarono ad aggiungersi ai quattro giÓ esistenti nella Vecchia Guardia. Dopo la cadutas di Napoleone, queste quattro unitÓ passarono a comporreil Corpo Reale dei corazzieri di Francia, mentre le due del 1813 vennero soppresse.